“Lancia, fai crescere e diffondi il tuo brand grazie a questo comprovato sistema genera-PR!”

Questo sistema funziona anche se non disponi di budget milionari!

Probabilmente far crescere e consolidare il proprio brand è l’attività più complessa che un imprenditore deve compiere per garantirsi tutto il successo possibile.

Ogni strategia, ogni strumento e ogni investimento nelle campagne marketing, devono essere ponderati attentamente, se si vuole ottenere il massimo profitto.

E quindi, passi intere notti a pensare a quale campagna creare, al modo migliore per farti conoscere, per vendere di più, ecc.

Studi corsi su corsi, leggi libri su libri e nonostante tutto non sei mai ben sicuro se le azioni che vuoi implementare funzioneranno.

La lettera di vendita che hai scritto (o che ti sei fatto scrivere) convertirà?

Il post su Facebook porterà qualche contatto?

La pagina che hai comprato su quella rivista farà arrivare qualche chiamata?

Tutte queste domande sono e saranno sempre lecite. È normale avere qualche dubbio sull’efficacia di uno strumento.


E come ti ho detto qualche riga fa, far emergere un brand e imprimere il suo posizionamento nella mente dei clienti è probabilmente l’attività più difficile che un imprenditore deve saper fare.

Ma questa è anche l’unica arma che hai per creare un business sostenibile e portarlo davvero al successo

Creare il prodotto o il servizio da vendere, nella maggior parte dei casi, è un gioco da ragazzi. Se nasci come tecnico del settore, sai già cosa devi fare per creare un prodotto eccellente.


Quello che spesso non sai… è come vendere quel prodotto nel mercato del 21° secolo, quando le azioni che funzionavano all’epoca dei nostri nonni — prendere il negozio sulla strada più trafficata, alzare la serranda e sperare che i clienti entrino di loro spontanea volontà — falliscono miseramente.


Ecco perché è fondamentale imparare le strategie di marketing adatte alla terza Era del Marketing — l’era in cui il brand positioning è il punto di partenza — e fare tutte le azioni necessarie per costruire, far crescere e consolidare il tuo posizionamento.


Quando lanciamo una campagna marketing, infatti, l’errore più comune che il 99% degli imprenditori commette è avere fretta di ottenere risultati eclatanti. La fretta, però, non è mai la risorsa migliore nel mondo del business.

Ti obbliga a riflettere poco e ad agire male, costringendo il tuo staff e la tua struttura produttiva a una pressione eccessiva e spesso poco profittevole.


Per costruire un brand in maniera efficace, ci vuole una pianificazione corretta a monte, e una buona dose di pazienza per raggiungere gli obiettivi prefissati. L’imprenditore che non segue queste regole basilari è destinato a veder fallire ogni suo tentativo di crescita.

Ma cosa serve davvero per far crescere e diffondere un brand?

In passato, praticamente ogni nuovo brand è stato lanciato con una grande campagna pubblicitaria. Una campagna che spesso è costata non centinaia, non migliaia e neanche decine di migliaia, bensì milioni (e milioni) di dollari!


In questo modo le compagnie potevano far conoscere i loro nuovi prodotti alle masse.


E al giorno d’oggi?


È ancora possibile spremere il budget aziendale per lanciare una campagna pubblicitaria estesa a livello nazionale attraverso i media tradizionali?


Certamente sì. Ma per uscire sui mezzi di comunicazione di massa, le risorse economiche richieste sono elevate e i risultati poco misurabili.


Uno spot pubblicitario in tv costa decine di migliaia di euro e ti permette di essere visto per pochi secondi… per poi essere sostituito dal brand successivo.


In definitiva, ti ritrovi a sgomitare con altre aziende che hanno pagato fior di quattrini per uscire durante la fascia oraria migliore e nella maggior parte dei casi senza capire quanti risultati ha effettivamente portato quello spot.


Nell’ambiente mediatico attuale non è più una buona idea sfruttare questi canali, soprattutto se sei una PMI e non hai cassa a sufficienza. È un gioco che — almeno in prima battuta — conviene lasciare in mano alle grandi aziende che dispongono di budget ben più alti dei tuoi.


La pubblicità tradizionale, infatti, è costosa e non è molto credibile, specialmente quando utilizzata da un nuovo brand.

Questo è il motivo per cui molti dei brand di maggior successo sono stati lanciati originariamente con le PR

Si tratta di brand che sono partiti da zero, senza investimenti pubblicitari, e che si sono diffusi a macchia d’olio sfruttando in maniera magistrale il potere delle pubbliche relazioni per consolidare il loro posizionamento.


Sono brand come Google, Facebook, Twitter, Jack Daniel’s, Segway ecc., la lista è realmente infinita, ma sono sicuro che già queste aziende ti daranno un’idea del reale potere di crescita che le PR garantiscono al tuo progetto.


Quindi, ricapitolando…

  • check
    I grandi brand del passato sono stati lanciati con campagne milionarie. Tuttavia, oggi non è più possibile farlo, a meno che non si disponga di un budget enorme. E in ogni caso, il lancio monolitico di un prodotto o servizio NON ne garantisce il successo.

    Basti pensare al caso del portale pets.com, che è stato lanciato con un budget pubblicitario di 55 milioni di dollari… per poi raccoglierne soltanto 18 di fatturato. Non che le persone non volessero comprare online, ma l’errore fu nel lanciare facendo leva soltanto sulla pubblicità e non sulle PR, sbagliando di fatto sia il nome sia la strategia. E il risultato è stato un disastro.
  • check
    Le PR sono l’arma vincente per lanciare un nuovo brand; (ed è dimostrato da big player come Facebook, Google, Twitter, ecc., come ti spiegherò tra qualche riga).
  • check
    Ci sono delle regole precise che devi seguire per lanciare il tuo brand sfruttando le PR… e tra poco scoprirai di che cosa si tratta.

Esistono 7 passi imprescindibili per lanciare un Brand con le PR

L’obiettivo principale di ogni imprenditore del nuovo millennio deve essere quello di creare delle forti basi per la propria attività, in modo tale da renderla solida di fronte ai cambiamenti futuri.


Questo significa non solo puntare alla vendita immediata dei tuoi prodotti, ma anche avere una visione a lungo termine che ti permetta di insidiarti al primo posto nella mente dei tuoi clienti, scacciare la concorrenza e far prosperare la tua attività per decenni.


Per aiutarti a capire meglio come sfruttare il potere delle PR, ti mostro i 7 passi che qualsiasi azienda dovrebbe seguire per costruire un brand forte e ottenere l’attenzione mediatica che desidera.

   1. La fuga di notizie      


Un programma di PR di solito comincia con una fuga di notizie verso editori e giornalisti chiave.


Prendiamo un esempio che conosci sicuramente… pensa ad Apple.


Un anno prima del lancio di iPhone — quindi si parla del 2006 — l’azienda di Cupertino diede i diritti esclusivi ai 3 giornalisti più influenti in America per parlare in anteprima del prodotto rivoluzionario che sarebbe stato lanciato l’anno successivo.


I 3 giornalisti in questione erano Walt Mossberg (Wall Street Journal), Ed Baig (USA Today) e David Pogue (New York Times).


L’obiettivo di Jobs era fare in modo che le persone cominciassero a parlare di iPhone PRIMA che fosse messo in commercio. Le informazioni privilegiate concesse ai 3 giornalisti di cui sopra, infatti, diedero il via ad articoli, report e speculazioni ben prima della data del lancio.


Tutto questo con il semplice — ma fondamentale — obiettivo di suscitare interesse, curiosità e partecipazione nei potenziali clienti.


Questo primo cruciale step ha permesso alle vendite di iPhone di arrivare già nel 2007 alla cifra record di 21,4 miliardi di euro… per poi salire in maniera esponenziale negli anni successivi.


E lo stesso fenomeno si ripete ogni anno, qualche mese prima che venga lanciato il nuovo modello. In questo modo, la categoria resta viva e le persone continuano a interessarsi agli indizi che “trapelano” dall’azienda.

Ma perché una compagnia dovrebbe far uscire notizie in anteprima? Questa mossa non permette ai potenziali concorrenti di copiarti e sviluppare un prodotto analogo?

Giusta osservazione. Anche se può sembrare controintuitivo, la risposta è sì, favorisce eccome!


Ma nessun grande brand ha mai ottenuto il successo in una categoria di prodotto senza concorrenza. Se ci pensi, la miglior cosa successa a Coca-Cola è stata la nascita di Pepsi-Cola.


Più concorrenti ci sono in un settore, più il settore è grande. La concorrenza crea enorme interesse nei consumatori e stimola le PR.


Ma il marketing che hai avuto modo di conoscere fino ad oggi è diverso. Una campagna pubblicitaria tradizionale viene solitamente lanciata come un attacco missilistico a sorpresa e viene mantenuta top secret fino al giorno in cui il primo annuncio viene reso pubblico.

   2. La crescita lenta e graduale      


Un programma di PR si sviluppa lentamente, come un fiore che sboccia. Un’azienda ha bisogno di mettere da parte abbastanza tempo per le PR in modo da colpire al momento giusto.


Ecco perché un lancio con le PR inizia spesso prima che i dettagli del nuovo prodotto o servizio che vogliamo vendere siano definitivi. Stai introducendo una nuova idea che può essere di grande interesse mediatico.


Al contrario, le campagne pubblicitarie tradizionali nascono da un “Big Bang”. Visto che i consumatori tendono a ignorare i messaggi pubblicitari, una nuova campagna ha bisogno di essere d’impatto e deve osare abbasta per essere notata.

   3. Reclutare gli alleati   


Perché andare in guerra da soli quando si può ottenere l’aiuto di altri per comunicare il proprio messaggio? La crescita graduale di una campagna basata sulle PR dispone di abbastanza tempo per trovare e portare a bordo persone che possono aiutarti a diffondere il messaggio.


Inoltre, la pubblicità che ricevi attraverso le PR attrae spesso volontari e ambasciatori che si fanno portavoce della tua causa.


Tornando all’esempio dell’iPhone… le PR stimolate aiutarono Apple ad attrarre molte compagnie interessate a sviluppare delle App per il nuovo smartphone.


Al contrario, una campagna pubblicitaria è molto diversa. Di solito si realizza con un lancio esplosivo e non c’è abbastanza tempo per chiamare rinforzi.

   4. Partire in piccolo per poi ingrandirsi   


Mai cercare di fare il passo più lungo della gamba: è uno degli errori più comuni e anche più costosi per chi fa impresa al giorno d’oggi.


Per la fretta o per la voglia di diventare grandi, si tende a voler accorciare i tempi, cercando di finire su un media tradizionale. Ma se non disponi di un grande budget pubblicitario, rischi solo di far evaporare il conto aziendale e di finire per appendere il cartello “CHIUSO” sul portone della tua società.


Partire in piccolo (magari con una rivista locale) per poi spostarti su media più grandi e importanti è la strategia migliore, se vuoi diffondere il tuo brand senza perdere inutilmente i tuoi investimenti.

   5. Modifica del prodotto   


I feedback sono enormemente importanti quando vuoi lanciare un nuovo brand. E le PR ti permettono di ricevere feedback PRIMA del lancio, consentendoti di fare delle piccole varianti sul prodotto, sul servizio, sul prezzo o sull’offerta.


Questo è esattamente il contrario di quello che succede con un programma di pubblicità tradizionale. Quando i primi annunci vengono lanciati, infatti, l’azienda si impegna a rispettare ciò che è stato promosso. I feedback sono nulli o molto pochi e non c’è tempo per cambiare il prodotto o il servizio prima che sia venduto ai clienti.


Io stesso ho impiegato due anni per lanciare il primo corso, perché ho ascoltato e studiato cosa volesse veramente il mio target. E quando sono partito davvero, ho creato l’effetto wow.


Non sono arrivato di punto in bianco dicendo “Ecco il mio corso/libro/ecc., compratelo!”


Ho iniziato a far parlare del prodotto ancora prima che fosse completato, perché l’importante era costruirlo nella mente delle persone e raccogliere i feedback.

   6. Modifica del messaggio   


I feedback che puoi ottenere con una campagna di PR ti permettono di modificare il messaggio del brand per cucirlo più “su misura per il consumatore finale.


I media osservano il tuo posizionamento dal punto di vista del cliente, per cui devi porre molta attenzione a questo passaggio. Ignoralo a tuo rischio e pericolo.


A differenza di una campagna di PR, una volta partita, la pubblicità tradizionale è incastonata nella pietra. È difficile, costoso e imbarazzante cercare di cambiare le strategie e il posizionamento nel bel mezzo di un lancio classico.

   7. Il lancio soft   


Quanto dovrebbe durare la fase di PR di un nuovo brand?

Dipende da un sacco di fattori. Ecco perché la strategia migliore è quella di partire in maniera molto graduale con un lancio “soft”.


Permettimi di farti un esempio per capire meglio.


Prendi 3 social network come Friendster (lanciato nel 2002), Myspace (lanciato nel 2003) e Facebook (lanciato nel 2004).


Facebook ha rapidamente raggiunto l’utilizzo da parte del 90% degli studenti di Harvard e poi si è diffuso nelle otto università della Ivy League (titolo che raggruppa le otto università private più prestigiose ed elitarie degli Stati Uniti d'America).


Successivamente ha raggiunto il target di tutti i laureati.


E tre anni dopo, Mark Zuckerberg ha annunciato che Facebook sarebbe stato reso pubblico a tutti.


Nel 2009 Friendster fu venduto per 26 milioni di dollari. Nel 2011, Myspace fu venduto per 35 milioni di dollari. E oggi, Facebook vale oltre 500 miliardi di dollari.


Ora, secondo te, chi ha seguito la migliore strategia per lanciare il proprio brand?

PR vs Pubblicità

Praticamente sotto ogni punto di vista, il lancio di un brand via PR è esattamente l’opposto di come un brand viene lanciato attraverso una comune campagna pubblicitaria.


E siccome molte compagnie sono impegnate a usare la pubblicità per lanciare un nuovo brand, è improbabile che molte aziende seguano questi 7 passi che ti ho appena elencato.


Ecco perché questo ti dà un enorme vantaggio rispetto ai tuoi concorrenti.


È come se loro avessero appena scoperto il fuoco mentre tu stai già esplorando il cosmo.


Ricapitolando, per lanciare un brand con le PR serve:


  1. La fuga di notizie
  2. La crescita lenta e graduale
  3. Reclutare gli alleati
  4. Partire in piccolo per poi ingrandirsi
  5. Modifica del prodotto
  6. Modifica del messaggio
  7. Il lancio soft


Ma conoscere questi sette passaggi fondamentali non è abbastanza. Per riuscire a mettere in piedi una campagna PR realmente efficace, devi sapere esattamente cosa fare e quando farlo.


Pena: rischi di perdere ancora prima di aver cominciato a giocare.


Ecco perché…

Ho ideato il sistema passo-passo per creare campagne profittevoli, basate sulle PR “Vendere con le PR”

angle-down

Insieme al mio maestro – nonché uno dei massimi esperti di marketing a livello mondiale – Al Ries e a sua figlia Laura, ho creato il corso più potente e facile-da-implementare per scatenare il potere delle PR e utilizzarle per costruire un brand veramente forte e solido.


Questo è lo scrigno che racchiude tutte le informazioni, i trucchi e le strategie che devi conoscere per lanciare il tuo brand attraverso il potente uso delle PR.

Nel corso scoprirai:

  • 1
    Quali sono le regole per creare potenti campagne di PR per diffondere rapidamente il tuo brand, anche se sei partito da zero e non possiedi un budget milionario.
  • 2
    Le cruciali differenze tra Advertising e PR e il principale motivo per cui le aziende falliscono. (capire queste differenze ti farà risparmiare migliaia di euro nelle tue campagne marketing).
  • 3
    Il potere della “voce fuori dal coro” che ti permetterà di aumentare la credibilità del tuo brand anche se non hai ancora testimonianze.
  • 4
    La strategia di Al Ries per far crescere qualsiasi azienda (anche quella nel settore più saturo) grazie al potere delle PR.
  • 5
    Il piano strategico sfruttato dalle aziende milionarie per diffondere i loro brand (e che puoi usare anche tu).
  • 6
    Perché stai buttando soldi se parti inviando centinaia di lettere di vendita, ignorando i due fondamentali step precedenti (in particolare: rischi di rimanere piccolo per sempre).
  • 7
    Il segreto per rilanciare un vecchio brand con le PR e tornare a vendere come una volta (funziona bene se hai ereditato un’azienda).
  • 8
    3 modi per costruire il tuo brand sfruttando le strategie delle PR.
  • 9
    Come finire in diretta nazionale anche se sei partito da poco e non hai contatti con i media di massa.
  • 10
    E molto, molto altro…

Acquista ora Vendere con le PR al prezzo di soli 987€ (anziché 1.487€)

ATTENZIONE: quest’offerta è irripetibile.
Tutti i video del corso saranno disponibili SUBITO dopo l'acquisto nella tua Area Riservata.
La spedizione del videocorso avverrà entro tre settimane all'indirizzo indicato nell'ordine.

Chi ha acquistato Vendere con le PR dice:

“Ho avuto una folgorazione…”

“Durante "Vendere con le PR" ho avuto una folgorazione avevo già scritto circa 20 articoli nel blog che aspettavano solo di essere diffusi in tutti i canali possibili.


Per questo weekend mi ero prefissato questo obbiettivo:


  • Apri il canale YouTube brandizzato
  • Converti tutti gli articoli in video
  • Pubblicali una volta a settimana.

La mia voce purtroppo mi ha abbandonato molto prima di completare il canale YouTube.


Così ho trasformato gli articoli del Blog in newsletter cartacee e le ho inviate ai miei potenziali clienti.”

FRANCESCO COLONNA

CEO Flyer Service Srl

“Vendere con le PR ti porta in prima serata su RAI2”

“Saremo di nuovo in TV, in prima serata, durante la trasmissione "Nemo - nessuno escluso".


Andrà in onda un servizio interamente dedicato alla disinfestazione che abbiamo girato direttamente nei nostri uffici con la troupe di Rai2 e l'autore del programma condotto da Enrico Lucci.


Una bellissima esperienza e una grande opportunità per il nostro brand "Gli specialisti della Disinfestazione".

RICCARDO BIANCOLINI

Founder de Gli Specialisti Della Disinfestazione

Cosa contiene questo videocorso?

“Vendere con le PR” è un videocorso che include:


  • 7 DVD fisici racchiusi in un cofanetto rigido. (Valore 1.187€)
  • Il Manuale cartaceo con tutte le trascrizioni del corso. (Valore 300€)

VALORE TOTALE: 1487€!


Ma solo fino allo scadere del timer… l’intero sistema scientifico per generare PR potrà essere tuo al prezzo speciale di 987€ (ben 500€ in meno rispetto al valore di listino!)

Bonus Straordinario

E per i più veloci

Se sarai tra i più rapidi ad approfittare della grande offerta che ho preparato per te, avrai la possibilità di accedere anche all’intervista esclusiva in formato digitale di Jay Abraham a Marylou Tyler, esperta di lead generation e processi di vendita, del valore di 197€!

In 30 anni di esperienza, Marylou ha perfezionato la gestione dei database e dei cicli di vendita. E nello specifico, si è focalizzata sul processo necessario per trasformare i contatti da lead a potenziali clienti, a clienti paganti fino a ottenere dei veri fan sfegatati della tua soluzione e del tuo brand.


Questa intervista in formato digitale è il complemento ideale di cui hai bisogno per far fruttare al 100% il boost che otterrai sfruttando le pubbliche relazioni per la tua causa.

Ma non è finita qui...

Perché se sarai tra i primi 50 ad acquistare Vendere con le PR in offerta speciale, riceverai direttamente a casa tua anche la raccolta completa delle prime 12 uscite de “La lettera di Frank”, il report che riservo in esclusiva ogni mese ai lettori del Merenda Monthly. 

Per darti un’idea del valore di questo BONUS, ti dico solo che tratta di oltre 200 pagine di report che contengono le più potenti e avanzate strategie di marketing — immediatamente applicabili — per i piccoli imprenditori che fanno grande l’Italia. 


Un vero e proprio manuale aggiuntivo che ti aiuterà a sciogliere ulteriormente i dubbi, le difficoltà e le sfide che noi imprenditori affrontiamo quotidianamente.


E per portartelo a casa, insieme all’intervista a Marylou Tyler, non devi far altro che rientrare tra i primi 50 che faranno click per acquistare il videocorso “Vendere con le PR”.

Acquista ora Vendere con le PR al prezzo di soli 987€ (anziché 1.487€)

ATTENZIONE: quest’offerta è irripetibile.
Tutti i video del corso saranno disponibili SUBITO dopo l'acquisto nella tua Area Riservata.
La spedizione del videocorso avverrà entro tre settimane all'indirizzo indicato nell'ordine.

Ma quanto tempo ci vuole per diffondere il brand con le PR?

Questa è la domanda da un milione di dollari!


L’imprenditore oggi ragiona sempre più spesso a breve termine e trascura la sua visione a lungo termine che, al contrario, permettere di costruire le basi per garantirsi un successo sostenibile e duraturo.


Quando si tratta di realizzare una campagna a base di PR, devi tenere conto di un aspetto cruciale: stai cercando di occupare uno spazio vuoto nella mente delle persone con il tuo brand.


Da questo punto di vista, la mente è granitica. E per entrarvi in maniera stabile, ci vuole del tempo.


Quanto tempo? Dipende da una miriade di fattori.


Ecco perché il sistema che ho creato ti permette di trasformare il tuo brand nella goccia che “scaverà la roccia nella mente dei clienti, mentre vendi il tuo prodotto/servizio per non rimanere a secco.


Non posso garantirti che ci vorranno 3 mesi o 3 anni, ma ti assicuro che seguendo ogni passo del sistema potrai creare delle campagne straordinariamente efficaci a base di PR per lanciare il tuo brand, ottimizzandone i tempi di diffusione.

Perché devo studiare le PR?
Non basta assumere un professionista? Io non ho gli agganci giusti

Tu lasceresti mai in mano la tua azienda a un estraneo?


Affidarsi a professionisti è sicuramente un’alternativa, ma ogni imprenditore dovrebbe avere quanto più controllo possibile su OGNI azione di marketing che esce dalla propria azienda. Altrimenti il rischio è quello di finire nelle mani sbagliate, compromettendo i risultati della campagna e la buona reputazione della propria attività.


Inoltre, molti imprenditori sono intimoriti dall’idea di fare PR per far crescere la propria azienda perché credono di non avere “i contatti giusti”.


Questa opinione, però, è figlia della triste convinzione – tutta italiana – per cui si può avere successo soltanto se hai gli agganci che ti permettono di partire subito a bomba.


In realtà è un’idea totalmente fuorviante e in grado di bloccare la strada a molti imprenditori che si credono sfortunati solo perché non conoscono il giornalista o il blogger di turno.


Ma è del tutto normale che tu non conosca i grandi nomi della carta stampata o del piccolo schermo. Ti assicuro che la grande maggioranza degli imprenditori di successo in tutto il mondo non è partita né con fondi infiniti, né con chissà quali conoscenze nel jet set.


E all’interno di “Vendere con le PR”, ti spiego esattamente quali sono i passaggi da seguire per far crescere il tuo brand, anche se non sei particolarmente estroverso e non conosci nessuno nelle redazioni più blasonate.

E se puntassi tutto sulla pubblicità tradizionale?

Una campagna pubblicitaria che sia a risposta diretta o “creativa” non avrà mai lo stesso impatto di una campagna a base di PR.


Il motivo?


Pensa alla classica storia della tartaruga e della lepre.


La lepre, più veloce, è la campagna tradizionale: parte con uno sprint pazzesco e sembra che arrivi prima. Di fatto, è vero. Una campagna pubblicitaria tradizionale arriva prima, ma si perde nel mucchio e incontra la resistenza dei clienti, che la bollano immediatamente come “pubblicità e rumore di sottofondo da ignorare”.


La tartaruga, più lenta, sono le PR: partono con calma, sono lente ma non si fermano per nessun motivo e passo-dopo-passo raggiungono e si insidiano nella mente dei consumatori senza che questi se ne accorgano e senza che alzino il muro di diffidenza tipico del 21° secolo.


Con la pubblicità tradizionale puoi difendere il tuo brand una volta che si è consolidato, ma solo con una campagna basata sulle PR puoi davvero costruire un brand nella mente dei tuoi clienti target.

Acquista ora Vendere con le PR al prezzo di soli 987€ (anziché 1.487€)

ATTENZIONE: quest’offerta è irripetibile.
Tutti i video del corso saranno disponibili SUBITO dopo l'acquisto nella tua Area Riservata.
La spedizione del videocorso avverrà entro tre settimane all'indirizzo indicato nell'ordine.

“Il posizionamento non è qualcosa che fai a un prodotto.
Il posizionamento è quello che fai nella mente dei clienti.” - Al Ries




Rock ‘n’ Roll!!
Frank

P.S. Lasciarti sfuggire “Vendere con le PR” a questo prezzo speciale, significa perdere l’opportunità di rientrare nel gruppo di imprenditori che hanno capito come ottenere un enorme vantaggio competitivo sui propri concorrenti continuando, invece, a perdere cervello e denaro in azioni pubblicitarie alla “speriamo che me la cavo”.


P.P.S. Solo per i più veloci: se acquisti prima dello scadere del timer, potrai accedere anche all’intervista esclusiva in formato digitale di Jay Abraham a Marylou Tyler, esperta di lead generation e processi di vendita, del valore di 197€!

Per assistenza chiama il numero verde 800.790053 oppure clicca qui assistenzametodomerenda.com

Copyright © 2020 | Mercury Training Group SA - Via Laveggio 6 - 6850 Mendrisio, Svizzera | Privacy Policy